Martedì, 25 Luglio 2023 11:56

ALLEANZA CIRCLE U - SEED FUNDING SCHEME 2023

Si rende nota l’opportunità promossa dai partner dell’alleanza Circle U relativamente al SEED FUNDING SCHEME 2023. Tutte le informazioni sono consultabili su questo link . La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata per il 15/10/2023. Si tratta di un meccanismo di finanziamento volto allo sviluppo di progetti ed iniziative che mirino al rafforzamento dell’Alleanza Circle U.

Il bando è rivolto a docenti, ricercatori e studenti degli atenei partner dell’Alleanza Circle U. Le attività finanziabili includono, tra le tante, anche attività formative varie, progetti di ricerca, progetti di mobilità, programmi congiunti.

Giovedì, 06 Luglio 2023 10:08

ELEZIONI SUPPLETIVE DEI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI NEL CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA E IN ALCUNI CONSIGLI DI CdS AFFERENTI

Si informano gli studenti che sono stati resi noti i risultati delle elezioni suppletive delle rappresentanze studentesche nel Consiglio di Dipartimento di Biologia e nei Consigli di CdS afferenti.

Consiglio di CdS aggregato in Scienze biologiche:

SILVIO LANZAFAME, SOFIA MERCANTI, CHIARA DELATO, FABIANA TUMIATTI, GIULIO NICOLAI, MARTINA SIMONINI, AGNESE MEDORI, KARIM HAMMACHI, GIACOMO SALI, MATTEO PIERINI

Consiglio di CdS aggregato in Biotecnologie:

NOEMI LOFFREDI, EDOARDO SALA, GIADA LELI, MARCELLO LATTANZI

Consiglio di Dipartimento di Biologia:

NOEMI LOFFREDI, CHIARA DELATO, EDOARDO PORZANO, EDOARDO SALA, FABIANA TUMIATTI, VANESSA QUATTRONE, MARCELLO LATTANZI, GIULIO NICOLAI

I rappresentanti resteranno in carica fino al 14 settembre 2024.

Per il Consiglio del corso di laurea in Scienze naturali e ambientali non risultano rappresentanti eletti, per mancata designazione di candidati. Elezioni suppletive sono previste per il mese di novembre 2023.

 

Lunedì, 03 Luglio 2023 16:12

Approvazione atti concorso per collaborazioni part-time finalizzate al tutorato d’accoglienza e alla pari dell’Università di Pisa - anno accademico 2023/2024

Si informano gli studenti che all'Albo di Ateneo è stato pubblicato l'esito della selezione per collaborazioni part-time finalizzate al tutorato d’accoglienza e alla pari dell’Università di Pisa - anno accademico 2023/2024:

Albo Ufficiale di Ateneo

Graduatoria

Martedì, 27 Giugno 2023 09:44

Albo professionale degli Agro tecnici e degli Agro tecnici laureati - Incontro con gli Studenti - 5 luglio 2023 ore 17:00

Si informano gli studenti che il 5 luglio 2023, dalle ore 17:00 alle ore 19:00 si terrà un incontro organizzato dall'Albo professionale degli Agro tecnici e degli Agro tecnici laureati.

Tutte le informazioni sono disponibili nella locandina.

Adempimenti: dall’iscrizione al conseguimento del titolo

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI RICERCA

Il Collegio dei docenti nomina per ogni dottorando un supervisore e un co-supervisore, secondo quanto previsto dal Regolamento di Ateneo, che seguiranno il dottorando durante l’intero percorso di Dottorato.

Entro tre mesi dall’iscrizione, ciascun dottorando iscritto al primo anno di corso del Corso di dottorato in Biologia è tenuto a inviare il proprio progetto di ricerca (Research project template) al supervisore e al co-supervisore e a esporlo, mediante presentazione orale, al Collegio dei docenti e a tutti gli iscritti al Corso di dottorato in Biologia.

Il supervisore e il co-supervisore valutano il progetto e ne danno comunicazione al dottorando, al Presidente della Commissione didattica e al Responsabile dell'Unità didattica. In caso di valutazione positiva, il Collegio dei docenti approva il progetto di ricerca.

attività formative

Con riferimento alle attività formative, ciascun dottorando è tenuto a seguire un piano didattico che costituirà un requisito necessario all’ammissione alla discussione pubblica. Nel corso del triennio i dottorandi devono frequentare due o più corsi, per un totale di almeno 60 ore, tra quelli offerti dal Corso di dottorato di ricerca in Biologia (“offerta didattica esclusiva”). Tutte le informazioni sono disponibili alla seguente pagina.

verifiche di passaggio d'anno

Il Collegio dei docenti, a conclusione di ogni anno accademico e previa acquisizione del parere motivato del supervisore, verifica il completamento delle attività formative e di ricerca previste per ciascun dottorando, secondo le seguenti procedure, differenziate per i dottorandi iscritti ai diversi anni di corso:

  1. Primo anno di corso: ciascun dottorando presenta l’andamento della propria ricerca in forma scritta (usando l'apposito modello: Year report template) al supervisore e al co-supervisore e con presentazione orale al Collegio dei docenti entro la fine del primo anno di corso. Il supervisore e il co-supervisore sono tenuti a inviare, entro tre giorni dalla presentazione, il report di valutazione al dottorando, al Presidente della Commissione didattica e al Responsabile dell'Unità didattica;

  2. Secondo anno di corso: ciascun dottorando presenta l’andamento della propria ricerca mediante stesura di un report scritto (usando l'apposito modello: Year report template) con discussione dello stesso in presenza del supervisore e del co-sepervisore, che sono tenuti a inviare, entro tre giorni dalla discussione, il report di valutazione al al dottorando, al Presidente della Commissione didattica e al Responsabile dell'Unità didattica. Inoltre, svincolata dalle tempistiche del passaggio d’anno, viene programmata una giornata dedicata alla discussione e all’interazione tra dottorandi e docenti, durante la quale i dottorandi iscritti al secondo anno di Corso presentano un poster sulla loro attività di ricerca. Tale giornata, a cui partecipano tutti i dottorandi iscritti al Corso di dottorato di ricerca in Biologia, è aperta a tutti i docenti del Dipartimento;

  3. Terzo anno di corso: ciascun dottorando presenta l’andamento della propria ricerca in forma scritta (usando l'apposito modello: Year report template) al supervisore e al co-supervisore e con presentazione orale al Collegio dei docenti la fine del terzo anno di corso. Il supervisore e il co-supervisore sono tenuti a inviare, il report di valutazione al al dottorando, al Presidente della Commissione didattica e al Responsabile dell'Unità didattica.

In caso di impossibilità di illustrare la propria ricerca di persona, il dottorando può fare richiesta motivata al Presidente della Commissione didattica del Dottorato in Biologia di poter presentare il proprio lavoro in modalità telematica (conference call). Tutti i documenti dovranno essere forniti in lingua inglese.

Al termine del processo di valutazione, il Collegio dei docenti di Dottorato approva o meno il passaggio all’anno successivo per i dottorandi iscritti al primo e al secondo anno di Corso e l’ammissione alla discussione finale per i dottorandi iscritti al terzo anno di Corso.

esame finale e conseguimento del titolo

Entro la fine dell’ultimo anno, ogni dottorando deve presentare domanda agli uffici per sostenere l’esame finale (tutte le informazioni sono disponibili alla seguente pagina) e deve altresì inviare la tesi  e il Report sulle attività svolte al Coordinatore del Corso di Dottorato che, a sua volta, la presenterà al Collegio dei docenti del Corso.

Entro venti giorni dalla presentazione della tesi da parte del dottorando e previa acquisizione del parere del supervisore, obbligatorio e non vincolante, il Collegio delibera, con valutazione motivata, la trasmissione della tesi a due valutatori contestualmente nominati, e provvede alla trasmissione agli stessi della tesi, unitamente alla relazione del dottorando sulle attività svolte durante il corso di dottorato e sulle eventuali pubblicazioni. Entro tale data il dottorando deve figurare, al minimo, come (co)-autore di un lavoro inviato per la pubblicazione (submitted) su rivista scientifica internazionale indicizzata inerente al tema di ricerca.

Per coloro che non abbiano fruito di una proroga di cui all’art. 16, comma 7, del Regolamento di Ateneo sul Dottorato di ricerca, superiore a dieci mesi, se la tesi presentata non risultasse idonea per l’invio ai valutatori, il Collegio può rimandare tale valutazione concedendo del tempo aggiuntivo, massimo di due mesi dalla delibera stessa.

Ciascun valutatore deve esprimere un giudizio analitico scritto sulla tesi entro trenta giorni dal ricevimento della stessa; superato tale periodo, in assenza di specifiche comunicazioni, il Valutatore decade e il Collegio dovrà individuarne un altro. I valutatori propongono l’ammissione alla discussione pubblica o il rinvio per un periodo massimo, non superiore a sei mesi, per le necessarie integrazioni e correzioni.
Se i periodi di rinvio proposti dai valutatori sono diversi, al dottorando sarà concesso il rinvio più lungo.
Trascorso tale periodo, la tesi, corredata da un nuovo parere scritto reso dai valutatori, è in ogni caso ammessa alla discussione.
Il Collegio dei docenti deve fissare la sessione per la discussione della tesi di dottorato entro tre mesi dall’ammissione della stessa alla discussione da parte dei valutatori, ovvero decorso il periodo di rinvio per le necessarie integrazioni e correzioni. Solo nell’ultimo caso la tesi dovrà essere corredata da un nuovo parere scritto dei valutatori.
La discussione potrà avvenire anche in videoconferenza.

Martedì, 20 Giugno 2023 11:18

Candidati idonei all’ottenimento di una collaborazione part-time da adibire ad un servizio di Tutorato di Accoglienza ed alla Pari

Si informano i candidati idonei all’ottenimento di una collaborazione part-time da adibire ad un servizio di Tutorato di Accoglienza ed alla Pari che il colloquio si svolgerà giovedì 29 giugno 2023 alle ore 09:30 sulla piattaforma Microsoft Teams.

Il decreto di nomina della commissione giudicatrice è pubblicato all'Albo di Ateneo

Pagina 21 di 29