Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Cliccando su OK acconsenti all'uso dei cookie.

Botanica

botanica

L’unità di Botanica studia le strategie adattative, l’uso delle risorse, le interrelazioni con l’ambiente, la distribuzione degli organismi fotosintetici procarioti ed eucarioti, utilizzando i diversi approcci della biologia cellulare, molecolare e funzionale, della biologia vegetale applicata e dell’ecologia del paesaggio, dell'ecologia vegetale, della geobotanica, della tassonomia e sistematica vegetale, in termini di ricerche di base e di modelli, ma anche in termini applicativi e biotecnologici.

Approfondisce le conoscenze sulla filogenesi, sul differenziamento e sull'organizzazione morfo-funzionale delle piante spontanee e di interesse antropico, nonché sui meccanismi con cui gli organismi vegetali si sviluppano e interagiscono con l’ambiente, inclusi aspetti relativi alle diverse modalità riproduttive e alle risposte ecofisiologiche dei semi in condizioni naturali e di laboratorio. Inoltre, si occupa dello studio della diversità floristica e vegetazionale ai diversi livelli dell'organizzazione biologica e in condizioni pedoclimatiche differenti.
Analizza le problematiche legate alla definizione della qualità degli ecosistemi, alla conservazione della natura, alla valutazione d'impatto ambientale, agli aspetti floristico-vegetazionali della progettazione ambientale, all’educazione ambientale, alla gestione compatibile e al monitoraggio delle risorse naturali, anche in relazione ai cambiamenti globali. Applica metodi filogenetici comparativi allo scopo di chiarire tendenze evolutive nelle piante, permettendo l’interpretazione adattativa di tratti funzionali su scala macroevolutiva.
Si occupa di studiare i meccanismi con i quali i procarioti e gli eucarioti fotosintetici rispondono ai metalli pesanti e depurano l’ambiente, verificando non solo le capacità di rimozione degli inquinanti, ma anche i relativi meccanismi molecolari che sovrintendono al controllo omeostatico dei micronutrienti metallici e l’uptake degli stessi.
Infine, il gruppo studia l’impatto delle nanoparticelle, valutandone i possibili effetti sulla crescita e lo sviluppo delle piante, l’impiego di licheni e di piante modello nel biomonitoraggio e per studi ecotossicologici, l’utilizzo di microalghe per applicazioni biotecnologiche d’avanguardia.

Il personale dell'Unità di Ricerca è impegnato nelle attività didattiche del Dipartimento di Biologia per le discipline di:

  • Alberi e arbusti della flora italiana
  • Biologia marina 1
  • Biologia molecolare e cellulare delle piante
  • Botanica
  • Botanica generale e sistematica
  • Botanica veterinaria
  • Divulgazione scientifica negli Orti Botanici
  • Evoluzione e diversità delle piante
  • Fitogeografia
  • Flora e vegetazione delle coste
  • Interazioni piante-ambiente
  • Introduzione alla biodiversità digitale
  • Plant conservation

 

All'unità di Botanica afferiscono:

Professori Ordinari:

Prof. Luigi Sanità di Toppi

Professori Associati:

Prof. Gianni Bedini
Prof. Lorenzo Peruzzi
Prof. Monica Ruffini Castiglione

Ricercatori:

Dott. Andrea Andreucci
Dott. Angelino Carta (RTD-A)
Dott. Daniela Ciccarelli
Dott. Luca Paoli (RTD-A)

Post-doc:

Dott. Giovanni Astuti

Dottorandi:

Dott. Erika Bellini
Dott. Marco D'Antraccoli
Dott. David Dolci 
Dott. Amira  El Shall
Dott. Lijuan Liu 

Personale TA:

Sig. Antonio Masini


 

Le sedi:
Via Luca Ghini, 13 Pisa I-56126
Via Derna, 1 Pisa I-56126 (gruppo di Botanica sistematica)
Tel. 050-2211310
Fax 050-2211309